Facebook

Search
 

News

Segui tutte le nostre news
Studio Legale Berloco > News (Page 7)

VITTORIA DEI PRECARI ALLA CORTE DI GIUSTIZIA EUROPEA!

LA CORTE DI GIUSTIZIA EUROPEA CAMBIA PER SEMPRE IL METODO DI RECLUTAMENTO NELLA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE Terremoto nella pubblica amministrazione e per le casse dello Stato: ogni lavoratore precario che ha svolto più di 36 mesi di servizio a tempo determinato va stabilizzato, cioè deve firmare un contratto a tempo indeterminato. Lo si ripete da anni, ma adesso è stata scritta la parola fine ad una lunga e tormentata vicenda. A farlo sono stati i giudici della Corte di Giustizia Europea di Lussemburgo che con questa storica sentenza, giunta questa mattina in rue du Fort Niedergrünewald, Lussemburgo-Kirchberg alle ore 9 e 30,...

Continue reading

IL 26 NOVEMBRE SI AVVICINA, I PRECARI SONO AVVERTITI

[gview file="http://www.studiolegaleberloco.it/web/wp-content/uploads/2014/10/AVVOCATO-UE.pdf"] Manca poco al 26 novembre, giorno in cui sarà depositata presso la Corte di Giustizia Europea la sentenza che riguarderà i precari italiani della scuola, anche se gli stessi principi possono essere applicati per tutta la pubblica amministrazione. Non solo insegnanti ma anche medici, infermieri, impiegati degli Enti Locali e dei Ministeri ed altri lavoratori dipendenti precari con oltre 36 mesi di servizio svolti con contratti a tempo determinato, devono sapere che in virtù dell’art. 5 comma 4 bis del d.lgs 368/01 il...

Continue reading

STABILIZZAZIONE PER TUTTI I PRECARI DEL PUBBLICO IMPIEGO CON 36 MESI DI SERVIZIO

[gview file="http://www.studiolegaleberloco.it/web/wp-content/uploads/2014/10/Trib-Trani-vs-Asl.pdf"]Non solo insegnanti ma anche medici, infermieri, impiegati degli Enti Locali e dei Ministeri ed altri lavoratori dipendenti precari con almeno 36 mesi di servizio svolti con contratti a tempo determinato, devono sapere che in virtù dell’art. 5 comma 4 bis del d.lgs 368/01 il legislatore, adeguando la normativa interna a quella comunitaria e ponendo un limite all’utilizzo dei contratti a tempo determinato in modo da evitare che il lavoratore possa rimanere “precario a vita”, ha fissato un arco temporale (36 mesi) oltre il quale il rapporto di lavoro si considera a tempo indeterminato, indipendentemente dalla legittimità o...

Continue reading

ALLARME PRECARI SCUOLA: IL 26 NOVEMBRE 2014 LA RESA DEI CONTI

Allarme precari scuola: chi non ricorre non prende il ruolo I giudici obbligano Renzi ad assumere sul serio i precari della scuola e, mentre si attende a giorni dalla Corte di Giustizia Europea la sentenza che metterà una pietra tombale sul precariato di tutto il pubblico impiego, prosegue l’azione del sindacato Ugl Scuola Bari che ancora una volta ottiene sentenze favorevoli alla stabilizzazione dei precari con oltre 36 mesi di servizio. Intanto è allarme per i lavoratori che non hanno ancora fatto ricorso: rischiano di restare fuori. Altri due, gli ennesimi docenti precari che vanno stabilizzati: lo ha deciso il Giudice del...

Continue reading

Corsa contro il tempo dei precari della scuola

[caption id="attachment_248" align="alignnone" width="300"] Corsa contro il tempo dei precari della scuola.[/caption] RICORSI PRECARI SCUOLA: DALLA CORTE EUROPEA IMPORTANTI SEGNALI. PARTE DA BARI LA SFIDA FINALE DELL’UGL IN FAVORE DEI PRECARI. Corsa contro il tempo dei lavoratori della scuola con 36 mesi di servizio a tempo determinato: prevista per Luglio la sentenza della Corte Europea che metterà la parola fine al contenzioso nazionale che coinvolgerà oltre100 mila precari, di cui 10 mila solo in Puglia. Oltre a chi lo ha già...

Continue reading

I PRECARI DELLA SCUOLA AD UN PASSO DALLA STABILIZZAZIONE

RICORSI PRECARI SCUOLA: DALLA CORTE EUROPEA IMPORTANTI SEGNALI. PARTE DA BARI LA SFIDA FINALE DELL’ UGL IN FAVORE DEI PRECARI. Corsa contro il tempo dei lavoratori della scuola con 36 mesi di servizio a tempo determinato: prevista per Luglio la sentenza della Corte Europea che metterà la parola fine al contenzioso nazionale che coinvolgerà oltre 100 mila precari. Oltre a chi lo ha già fatto nei mesi scorsi, solo chi deposita il ricorso in tempi brevi può essere inserito nella lista dei lavoratori che, in caso di vittoria, andranno stabilizzati. Numeri da capogiro quelli con cui il Governo Italiano sta per fare i conti. Dopo le...

Continue reading