Facebook

Search

Assegnazioni illegittime – Errori nell’algoritmo

Studio Legale Berloco > Assegnazioni illegittime – Errori nell’algoritmo

Venezia – Bari, volo di solo andata per una docente altamurana: il Trib. di Venezia ordina al Miur di assegnarla all’ambito illegittimamente negatole.

[gview file="http://www.studiolegaleberloco.it/web/wp-content/uploads/2017/12/Trib-Ve-n.782_17.pdf"] Un regalo di Natale tanto atteso per una docente di scuola primaria Altamura (Bari), moglie e  madre di un bambino, illegittimamente trasferita dalla sua città di residenza, dove da anni lavorava, a Venezia per un "algoritmo" introdotto dalla Legge sulla buona scuola che, ad oggi, ha creato solo disagi. Diversamente dagli altri precedenti giurisprudenziali favorevoli ai docenti lesi, la ricorrente altamurana è stata doppiamente lesa, visto che IL PRIMO AMBITO RICHIESTO DALLA STESSA, E NEGATO DALLA P.A., OVVERO L’AMBITO TERRITORIALE PUGLIA 0004, È QUELLO INDICATO COME PRIMA PREFERENZA NELLA DOMANDA DI MOBILITÀ. Ciò nonostante, in occasione della mobilità 2015/16, è stata scavalcata da altre 2 docenti...

Continue reading

Assegnazioni illegittime – decreto del Trib di Forlì n. 2380 dell’11.12.2017

E' trascorso esattamente un anno dal deposito del ricorso cautelare d'urgenza con cui l'insegnante, moglie e madre di 2 figli, veniva assegnata illegittimamente ad una sede di servizio distante oltre km 450 dalla propria abitazione, ovvero da Castelluccio Dei Sauri (FG), sua città di residenza, a Cesenatico (FC), dove è stata costretta improvvisamente  a trasferirsi in un appartamento preso in fitto con altre colleghe, lontana dai suoi affetti. Il ricorso veniva respinto poichè - a parere del Tribunale del lavoro di Forlì - non sussisteva alcun pregiudizio a danno della ricorrente. Di tutt'altro avviso lo stesso Tribunale, ma in fase di reclamo...

Continue reading

Algoritmo – Mobilità 2017/18 – Errore nell’assegnazione – Trib. Trani, ordinanza del 5.9.17

Ennesima vittoria che conferma le lacune del cd. algoritmo! La ricorrente, residente nella provincia Bat (Puglia),  aveva partecipato alla procedura di mobilità dettata dalla Legge cd. Buona scuola e  assegnata illegittimamente d'ufficio in provincia di Parma. Per l'anno scolastico 2016/17 aveva ottenuto assegnazione provvisoria nella propria provincia di residenza ma, in vista della mobilità 2017/18, certa di subire ulteriori pregiudizi, ha agito in via cautelare per far dichiarare illegittima l'assegnazione attribuitale dal sistema dell'algoritmo. Il Trib. di Trani, con un orientamento ormai consolidato, conferma le motivazioni dell'insegnante, obbligando il Miur ad adottare tutti i provvedimenti idonei per la tutela del diritto...

Continue reading

Il Miur non riparerà ad errori dell’algoritmo 2016? Almeno la giustizia è dalla nostra parte!

file="http://www.studiolegaleberloco.it/web/wp-content/uploads/2017/03/Usp-Brindisi.pdf"] [gview file="http://www.studiolegaleberloco.it/web/wp-content/uploads/2017/03/Usp-Siracusa.pdf"] [gview file="http://www.studiolegaleberloco.it/web/wp-content/uploads/2017/03/Usr-Veneto.pdf"] Se da un lato il Miur persevera nel proprio atteggiamento continuando a non riparare agli errori dell'algoritmo, dall'altro per fortuna la giustizia è dalla nostra parte, e sono sempre di più i provvedimenti degli Usp che riassegnano i docenti in sedi più vicine in esecuzione alle ordinanze cautelari. Chi non ha ancora presentato ricorso o a chi è stata respinta la domada cautelare per assenza del cd. "periculum" ,  può ancora provare ad ottenere giustizia visto che, con la nuova mobilità 2017/18, qualora non intervenga un provvedimento di urgenza il docente risulterà doppiamente svantaggiato: non solo dovrà...

Continue reading

Assegnazioni illegittime: anche i Tribunali di Cremona, di Treviso, di Venezia e di Ravenna demoliscono la tesi difensiva del Miur!

[gview file="http://www.studiolegaleberloco.it/web/wp-content/uploads/2017/06/ordinanza-Ravenna.pdf"][gview file="http://www.studiolegaleberloco.it/web/wp-content/uploads/2017/01/Tribunale-Cremona.pdf"][gview file="http://www.studiolegaleberloco.it/web/wp-content/uploads/2017/01/ordinanza-Treviso-del-23-genn-17.pdf"] Il Miur, a distanza di 5 mesi dall'applicazione del tanto discusso algoritmo, cerca di chiarire i criteri seguiti nelle assegnazioni e, con enfasi, spiega che la preferenza espressa prevarrebb[gview file="http://www.studiolegaleberloco.it/web/wp-content/uploads/2017/01/ordinanza-Trib.-lav-Venezia-n.-572-del-30.1.17-.pdf"]e sul punteggio. Questo vorrebbe dire - in barba ai principi di meritocrazia! -  che tutti coloro che un ricorrente indica come ingiustamente beneficiati con l'assegnazione in ambiti a lui più graditi, possono esserlo in quanto abbiano espresso tale ambito  in una posizione più avanzata nell'ordine delle preferenze, anche se con punteggio inferiore!  Il Tribunale del lavoro di Cremona con l'ordinanza n. 57 del 16.1.17 ha criticato tale modalità...

Continue reading

L’assegnazione è illegittima: l’ ordinanza del Trib. del lavoro di Foggia del 22.12.16 dà ragione alla docente.

[gview file="http://www.studiolegaleberloco.it/web/wp-content/uploads/2016/12/sent-Foggia-.pdf"] Il giudice del lavoro accoglie il ricorso di una insegnante (una delle migliaia vittime dell'algoritmo) e ordina al Miur di assegnarla ad una sede compresa nell'ambito territoriale rientrante tra le sue preferenze. Tra le motivazioni che portano all'accoglimento dell'istanza cautelare d'urgenza c'è anche la distanza tra la propria residenza e la sede lavorativa illegittimamente assegnata che incide negativamente sia sulla vita personale e di relazione dell'insegnante sia sotto il profilo economico. La stessa è infatti costretta ad un esborso mensile - tra vitto e alloggio - in media di €800,00, un impegno economico che incide negativamente sul bilancio familiare,...

Continue reading

Mobilità: un’ altra ordinanza dà torto all’algoritmo del MIUR

[gview file="http://www.studiolegaleberloco.it/web/wp-content/uploads/2016/11/ordinanza-Padova.pdf"] In data 28.11.16 il Tribunale di Padova - sezione Lavoro ha pubblicato la prima ordinanza a favore di un’altra insegnante mandata lontano a causa degli errori fatti questa estate dal MIUR. La ricorrente, grazie all'ordinanza n 7367 del Giudice dott. Pascali, può tornare a casa in provincia di Brindisi dopo che la mobilità coatta l’aveva erroneamente spedita in provincia di Padova, a oltre 900km di distanza. Il Miur è stato condannato ad assegnare la stessa, a cui sono stati riconosciuti 36 punti nella procedura di mobilità, ad uno degli ambiti territoriali da lei indicati....

Continue reading

ASSEGNAZIONE AMBITI – ERRORI NELL’ALGORITMO – I PRIMI DECRETI DEL MIUR IN ESECUZIONE ALLE ORDINANZE DEI GIUDICI

[gview file="http://www.studiolegaleberloco.it/web/wp-content/uploads/2016/11/decreto-assegnazione.pdf"][gview file="http://www.studiolegaleberloco.it/web/wp-content/uploads/2016/11/ordinanza-19068.pdf"] E’ datato 3.11.16 il primo, in ordine cronologico, dei decreti emessi dall’USP di Brindisi in esecuzione alle ordinanze dei giudici del lavoro. Nel caso di specie, a soli 2 mesi di distanza dal deposito del ricorso cautelare d’urgenza (depositato in cancelleria in data 1.9.16), è stata data parziale esecuzione all’ordinanza del Trib. di Brindisi – sez. lav n. 19068 del 12/10/16 che così dispone: “ In accoglimento del ricorso, sospende l’efficacia del provvedimento di assegnazione della ricorrente presso l’ambito territoriale Emilia Romagna 0022 e per l’effetto ordina all’amministrazione resistente di rivalutare l’assegnazione della sede del lavoro della ricorrente...

Continue reading

Assegnazione ambiti – Anche i giudici di Brindisi danno ragione ai docenti che ricorrono contro l’algoritmo del Miur.

[gview file="http://www.studiolegaleberloco.it/web/wp-content/uploads/2016/10/sent-trib-br.pdf"] [gview file="http://www.studiolegaleberloco.it/web/wp-content/uploads/2016/10/sent-2-trib-br.pdf"] Dopo richieste di accessi agli atti rimaste inevase, dopo code davanti agli usp e dopo infruttuosi tentativi di conciliazioni, i docenti vittime dell'illogica ed illegittima condotta dell’Amministrazione scolastica non possono far altro che ricorrere ai giudici del lavoro per ottenere giustizia. E i giudici non deludono le loro aspettative, perchè gli errori del Miur sono macroscopici, in lapalissiana violazione dei principi di imparzialità, correttezza, buona fede e buon andamento della PA. A seguito di ricorsi cautelari d'urgenza, anche il Trib di Brindisi, sez lavoro, con orientamento unanime, così dispone: "Accoglie il ricorso e, per l'effetto, sospende l' efficacia del provvedimento di...

Continue reading

I giudici contro l’esodo degli insegnanti: ordinanza del Tribunale di Trani che condanna il Miur e restituisce serenità a migliaia di famiglie.

[gview file="http://www.studiolegaleberloco.it/web/wp-content/uploads/2016/09/ordinanza-cautelare-n.-28744.pdf"] Assegnazioni sedi - Tribunale di Trani, sez. lav - Ordinanza cautelare n. 28744 del 16.09.16: illegittima l’assegnazione, il Miur condannato ad assegnare una docente di scuola primaria nell’organico di una delle sedi disponibili nell’ambito di prima preferenza. Ad agosto lo studio legale Berloco - Giannuzzi Cardone ha depositato i primi ricorsi cautelari al giudice del lavoro per denunciare l'illogica ed illegittima condotta dell’Amministrazione scolastica che ha comportato numerose, assurde situazioni, così, docenti con maggior punteggio, sono stati assegnati in sedi distanti, ed altri - a parità di condizioni e a parità di sedi richieste ma con punteggio inferiore sono stati assegnati in...

Continue reading