Facebook

Search
 

News

Segui tutte le nostre news
Studio Legale Berloco > News (Page 6)

LAVORATORI PRECARI DELLA SANITA’ CON OLTRE 36 MESI DI SERVIZIO STABILIZZATI SU ORDINE DEL GIUDICE: C’E’ TEMPO FINO AL 22 DICEMBRE 2015 PER ADERIRE AI RICORSI PROMOSSI DALLO STUDIO LEGALE BERLOCO

Storica sentenza ottenuta dallo studio legale Berloco: come gli insegnanti, anche i medici e tutto il personale della sanità pubblica italiana, se in possesso del requisito dei 36 mesi di servizio svolti con contratti a tempo determinato, hanno diritto alla conversione del rapporto di lavoro da determinato a indeterminato, mettendo dunque fine al precariato che in numerosi casi supera addirittura i 10 anni. ...

Continue reading

Precariato nella sanita’. Una nuova sentenza a favore della stabilizzazione di un dirigente medico con oltre 36 mesi di servizio. Importante precedente per tutti i precari della sanità pubblica.

[gview file="https://www.studiolegaleberloco.it/web/wp-content/uploads/2014/10/Trib-Trani-vs-Asl.pdf"] Con sentenza resa il 26/10/15 n. 1528, Il Tribunale di Trani conferma i principi stabiliti dalla Corte Europea nella sentenza del 26.11.14 in materia di abuso del contratto a termine da parte delle Pa che possono essere “sanzionate”, con il risarcimento dei danni e/o con la condanna alla trasformazione dei contratti da tempo determinato a tempo indeterminato. In particolare, il Gdl ha dichiarato che il rapporto di lavoro tra la parte ricorrente e l'ASL BT deve essere “considera(to) a tempo indeterminato”, ai sensi dell’art. 5, comma 4-bis, del D. Lgs. 368/2001 ed ha ordinato all'ASL Bt, in persona di chi legalmente la...

Continue reading

Tribunale di Pavia: l’illegittima reiterazione dei contratti a termine va sanzionata

[gview file="https://www.studiolegaleberloco.it/web/wp-content/uploads/2015/10/Trib.-Pavia-n.-307-15.pdf"] Con la sentenza n. 307 resa in data 15/10/15, il Gdl d.ssa Ferrari del Tribunale di Pavia innanzittutto affronta il tema della "decandenza" circa la presunta tardività del ricorso ex art. 32 l. 183/10, rilevando - attraverso un excursus normativo - come essa non operi visto che ciò che assume rilevanza ai fini della conversione del rapporto non è la illegittimità del termine apposto al contratto di lavoro (che, considerata la limitazione dell’art. 36 del d.lgs. 165/01, consentirebbe al pubblico dipendente di ottenere solo un risarcimento del danno), ma il fatto che, pure in presenza di contratti legittimi ,...

Continue reading

SCATTI AI PRECARI: ANCHE IL TRIBUNALE DI FOGGIA SI ADEGUA, MIUR CONDANNATO

Ormai è costante l'orientamento positivo in merito al riconoscimento, a favore dei personale scolastico precario, del diritto alla ricostruzione della carriera considerando per intero e senza nessuna decurtazione, a tutti i fini giuridici ed economici, tutti i periodi di servizio svolti in costanza di rapporto di lavoro a tempo determinato. Anche il Tribunale di Foggia, con la sentenza n. 10755 ,GdL dott. Mancini, del 4.11.14, dichiarando il diritto di parte ricorrente ad usufruire degli scatti di anzianità, conferma quanto finora sostenuto nella battaglia a favore dei precari della scuola. E' possibile certamente affermare che vi è negli anni di precariato una...

Continue reading

TRIBUNALE DI BRINDISI sentenze n.1123 e 1145/2015: RISARCITI DUE PRECARI CON 22 E 18 MESI DI STIPENDIO LORDO

L'abusivo ricorso al contratto a termine deve essere sanzionato" E' quanto stabilito con sentenza n. 1123/15 dal Trib. di Brindisi nella causa promossa da una docente precaria che ha stipulato con il Miur contratti che, complessivamente considerati, coprono un periodo superiore al limite massimo di “trentasei mesi comprensivi di proroghe e rinnovi, indipendentemente dai periodi di interruzione che intercorrono tra un contratto e l'altro”. [gview file="https://www.studiolegaleberloco.it/web/wp-content/uploads/2015/09/Sent-Trib-Brindisi-1123-2015.docx"] [gview file="https://www.studiolegaleberloco.it/web/wp-content/uploads/2015/09/Trib-Brindisi-n.-1145-del-2015.pdf"] La sanzione viene individuata in un adeguato risarcimento danni che deve assumere i connotati di misura effettiva, adeguata e dissuasiva nei sensi indicati dalla CGUE che integri, per un verso, adeguato ristoro del danno consistente nella...

Continue reading

RECENTISSIMA SENTENZA DEL TRIBUNALE DI CHIETI: 40 MESI DI STIPENDIO LORDO A 2 PRECARI CON OLTRE 36 MESI DI SERVIZIO A TEMPO DETERMINATO

Miur condannato al risarcimento del danno a favore di due docenti precari[gview file="https://www.studiolegaleberloco.it/web/wp-content/uploads/2015/09/sentenza-Chieti.docx"], quantificato in venti mensilità della retribuzione globale di fatto da ultimo percepita in esecuzione dell’ultimo contratto a termine. Anche il Tribunale del lavoro di Chieti si è pronunciato con la recentissima sentenza n. 342 del 9.9.15 dichiarando l’illegittimità della sequenza dei contratti a tempo determinato intercorsi tra i docenti precari ed il Miur. Il Giudice d.ssa Ciarcia ha, infatti, ritenuto fondate le "doglianze poste dalle parti ricorrenti a fondamento sia della domanda di conversione sia di quella di condanna al risarcimento del danno ex art. 36 del dlgs...

Continue reading

PRECARI SCUOLA: IL TRIBUNALE DEL LAVORO DI TORINO RISARCISCE TRE INSEGNANTI.

[gview file="https://www.studiolegaleberloco.it/web/wp-content/uploads/2015/05/sentenza_torino-2015.docx"] [gview file="https://www.studiolegaleberloco.it/web/wp-content/uploads/2015/05/dispositivo-sentenza-TORINO.docx"] Ennesima vittoria in favore dei precari della scuola, questa volta ottenuta presso il Tribunale del Lavoro di Torino e che vede risarcite tre insegnanti precarie rispettivamente da sette, otto e nove anni. In attesa dei 60 giorni prima del deposito della sentenza, tutti i precari possono gioire alla lettura di questo ennesimo dispositivo che condanna lo Stato e risarcisce i precari della Scuola. Per saperne di più e conoscere le modalità di adesione ai nostri ricorsi clicca qui: https://www.studiolegaleberloco.it/web/ricorsi-stabilizzazione-precari-lo-scenario-dopo-la-sentenza-della-corte-di-giustizia-europea/ ...

Continue reading

RICORSI STABILIZZAZIONE PRECARI: lo scenario dopo la sentenza della Corte di Giustizia Europea

Spetta al giudice nazionale valutare in che misura le disposizioni di diritto nazionale volte a sanzionare il ricorso abusivo, da parte della pubblica amministrazione, a una successione di contratti o rapporti di lavoro a tempo determinato siano conformi ai principi comunitari di cui alla clausola 5 dell’accordo quadro allegato alla direttiva 1999/70/CEE. Sciogliendo la riserva sulle questioni pregiudiziali sollevate in materia scolastica (e non solo!), con la nota sentenza “Mascolo” del 26 novembre 2014 la Corte Europea ha correttamente disposto che la totale assenza di limiti al rinnovo dei contratti a tempo determinato, pur se finalizzata a una futura quanto eventuale...

Continue reading

Graduatorie ad esaurimento: possibile il reinserimento dei docenti che hanno omesso di presentare domanda di aggiornamento

Graduatorie ad esaurimento: è possibile il reinserimento dei docenti che hanno omesso di presentare domanda di aggiornamento e, che per questo, sono stati depennati dai competenti uffici scolastici. La non presentazione di tale domanda, infatti, comporta la sola esclusione temporanea per il triennio di riferimento rimediabile con la domanda di aggiornamento/permanenza da presentarsi nel termine poi assegnato per i futuri aggiornamenti. I docenti che, pertanto, non hanno presentato domanda nel 2011, e di conseguenze si sono visti respingere le domande presentate per il triennio 2014/17, possono presentare ricorso al giudice del lavoro non solo per il reinserimento nella graduatoria, ma anche per...

Continue reading