Facebook

Search

Senza categoria

Studio Legale Berloco > Senza categoria

Investimenti dannosi per i risparmiatori: ecco perchè rivolgersi ad un avvocato.

Lo Studio offre assistenza ai risparmiatori ad investitori nell'ambito dell'intermediazione finanziaria e del diritto bancario nei contenziosi derivanti dalla violazione da parte degli istituti bancari della normativa TUF e TUB. In particolare, lo Studio segue precontenziosi e contenziosi volti al risarcimento danni e alla restituzione del capitale investito relativi a: - nullità dei contratti bancari e finanziari; - responsabilità contrattuale ed extracontrattuale delle banche nella prestazione dei servizi di investimento (compravendita di strumenti finanziari quali obbligazioni, azioni, ecc.; consulenza finanziaria; gestione di portafogli); - malversazioni compiute in danno ai risparmiatori da parte dei promotori finanziari; - applicazione da parte delle banche di interessi usurai, anatocistici...

Continue reading

Ricorso Errori Punteggi GPS “Graduatorie Provinciali Supplenze”.

Graduatorie provinciali e di istituto per le supplenze 2020/22: innumerevoli gli errori riscontrati in sede di pubblicazione delle graduatorie. Se sono stati riscontrati errori in graduatoria, sia nelle valutazione dei titoli che dei servizi, è assolutamente indispensabile proporre ricorso, con istanza cautelate. Sia per chi ha ottenuto un incarico di lavoro, pur con un punteggio più basso di quello spettante per legge, sia per chi non l' ha ottenuto proprio perchè il punteggio era erroneamente insufficiente, la strada giurisdizionale è quella del Giudice Ordinario e, cioè, del Tribunale del Lavoro. Gli aspetti da valutare Le GPS saranno in vigore anche per il prossimo...

Continue reading

Ricostruzione di carriera docenti /ata di ruolo- Prevale il calcolo effettivo dei giorni lavorati.

L’anzianità effettiva di servizio è superiore a quella riconosciuta nel decreto di inquadramento? In tal caso, sì alle differenze retributive! E' quanto si legge nella recentissima sentenza del 16.11.20 con cui il Tribunale di Trani, in applicazione dei principi ermeneutici forniti dalla Cassazione, riconosce alla ricorrente il diritto alla ricostruzione di carriera considerando per intero tutti i periodi di servizio svolti nel periodo di precariato. Stando all'attuale normativa nazionale, purtroppo, il lavoratore che presta servizio a tempo determinato non matura in alcun modo un’anzianità di servizio utile ai fini retributivi, mentre proprio l’anzianità di servizio, per i lavoratori “di ruolo” è parametro...

Continue reading

Danno da mancato insegnante di sostegno: il Tar Campania indica i parametri per la liquidazione del risarcimento danni.

Scuola: per il sostegno negato il Tar apre a maxi-risarcimento. Nell’ipotesi in cui ad un allievo in condizione di disabilità (ex L. 104/92), sia stato assegnato un numero di ore di sostegno inferiore rispetto a quello di cui effettivamente necessita, le famiglie del disabile possono chiedere il risarcimento al Miur. Il danno da mancato insegnante di sostegno deve liquidarsi come danno non patrimoniale, in astratto distinguibile in due tipologie: dinamico-relazionale, cioè la mancanza dell’insegnante protratta per un tempo idoneo a pregiudicare la finalità di inclusione e aiuto a cui la figura dell’insegnante di sostegno è deputata, e da sofferenza. Si pensi, infatti, alle sofferenze e i...

Continue reading

Abuso contratto a temine nella PA – sent del 18.12.18 – la Corte di Appello di Bari conferma l’illegittimità della condotta dell’Asl Fg!

La CdA di Bari  ha correttamente osservato che l'apposizione dei termini a contratti  e  proroghe senza l'espressa indicazione delle esigenze temporanee ed eccezionali è illegittima. Come è stato precisato da Cass. 27-4-2010 n. 10033, l'apposizione di un termine al contratto di lavoro è consentita dall'art. 1 del d.lgs. n. 368/2001 a fronte di ragioni di carattere tecnico, produttivo, organizzativo o sostitutivo, che devono risultare specificate, a pena di inefficacia, in apposito atto scritto,  in modo circostanziato e puntuale. Nel caso di specie i contratti, proroghe e relative delibere di autorizzazione indicavano ragioni generiche, che nascondevano, in realtà, vere e proprie carenze strutturali dell'organico!! Difatti: “(..)...

Continue reading

Assegnazione docenti non di ruolo su sostegno, ma senza titoli?

I docenti che non hanno ottenuto assegnazione provvisoria, anche se privi del titolo per il sostegno, possono fare ricorso per avere una sede provvisoria su posto di sostegno! È noto che l’ufficio scolastico competente  utilizza per la copertura di posti sul sostegno vacante docenti privi di specializzazione, attingendo dalle gae. In realtà, in carenza di titoli di specializzazione, il Miur deve assegnare prioritariamente i posti disponibili ai docenti di ruolo inseriti nella graduatoria delle assegnazioni provvisorie e, solo in esito a tali assegnazioni, procedere all’utilizzo delle graduatorie ad esaurimento. [gview file="https://www.studiolegaleberloco.it/web/wp-content/uploads/2018/03/ordinanza-Trib-Piacenza-2-marzo-1.pdf"] E' del 6 marzo 2018 l'ultima ordinanza (trib di Piacenza - sez lav)...

Continue reading

Regione Puglia – Personale docente ed educativo precario – Progetto “Diritti a Scuola” as. 2015/16: il punteggio va riconosciuto!

Nonostante le dichiarazioni rassicuranti rese con il comunicato stampa del 6 sett. us dall’assessore all’istruzione della Regione Puglia, il MIUR ad oggi non ha ancora riconosciuto ai docenti precari  iscritti nelle Graduatorie di istituto il punteggio corrispondente al servizio prestato nell’a.s. 2015-2016 nell’ambito del progetto "Diritti a Scuola". O meglio, a seguito delle prime pronunce dei  Giudici pugliesi (v. Tribunale di Brindisi e Tribunale di Bari) che hanno ordinato all’Amministrazione di riconoscere tale punteggio, l’USP di BARI, con la recente nota del 3.10.2017, ha precisato che l'Ufficio riconoscerà il punteggio spettante per il servizio prestato per “Diritti a Scuola” nell’a.s. 2015/16 nelle...

Continue reading

Inserimento diplomati magistrale in GaE – RICORSO AL GUDICE DEL LAVORO AVVERSO L’ESCLUSIONE DALLE GAE

Tutti coloro che sono in possesso del Diploma Magistrale conseguito entro l’a.s. 2001/2002 hanno diritto ad essere inseriti nelle Graduatore ad Esaurimento, in quanto tale titolo di studio ha valore abilitante, in attesa che ciò sia confermato dal Consiglio di Stato in occasione della decisione che si attende per il prossimo mese di febbraio. Di recente la Corte di Cassazione ha chiarito che la competenza a decidere sulla annosa vicenda è sia del Giudice del Lavoro che di quello amministrativo (TAR); pertanto innanzi a ciascun Giudice è possibile presentare una domanda autonoma, ma comunque finalizzata ad ottenere lo stesso risultato, ovvero...

Continue reading

VINCOLO SUL SOSTEGNO: il servizio pre-ruolo è utile per far maturare il quinquennio

Anche per la prossima mobilità, i docenti di sostegno saranno sottoposti al vincolo di servizio quinquennale, per poter chiedere il passaggio su un posto curriculare. Tuttavia il servizio utile per maturare tale requisito di servizio – contrariamente a quanto sostenuto dal MIUR – è anche quello pre-ruolo. Pertanto, tutti coloro che hanno insegnato su posto di sostegno per almeno cinque anni, considerati complessivamente tra ruolo o pre-ruolo, potranno chiedere il passaggio su posto comune. È infatti indubbio ormai che, come deciso da tanti Tribunali la scorsa primavera (vedi Tribunale di Taranto – Ordinanza n. 16154 del 26 maggio 2016), la mancata parificazione fra...

Continue reading

Ata – abuso contratto a termine nella scuola – vanno risarciti senza provare il danno.

[gview file="https://www.studiolegaleberloco.it/web/wp-content/uploads/2016/10/sent.-4522-Ata-abuso-contratto.pdf"] Dopo i vari ping pong tra Corte Europea, Corte di Cassazione e Corte Costituzionale, quanto meno per gli assistenti tecnici ammiministrativi del comparto scuola (cd Ata) che hanno sottoscritto più di 3 incarichi annuali qualcosa di certo c'è: il risarimento danni! Il Trib di Bari, con la sentenza n. 4522 del 4.10.16 ha preso atto che "per il personale ATA non opera la “cancellazione” dell’abuso da parte della legislazione sopravvenuta (ossia la legge n. 107 del 2015), posto che per esso non è previsto alcun piano di assunzioni. Residua pertanto in favore di detto personale il diritto a conseguire il...

Continue reading